La prima settimana di… cM00C

locandina cMOOC

Il laboratorio è iniziato da una settimana: una settimana intensa di lettura di post e commenti (siamo così tanti!) ma proficua e arricchente. Ecco qua il diario di questi giorni intensi.

5 aprile 2013
Oggi inizio a scrivere il diario secondo le indicazioni del Prof Andreas. Intanto ho cambiato sistema di scrittura: non più il classico foglio di Word ma un Web service, mi pare si dica così. Ho pensato che siccome ho a disposizione un tablet e uno smartphone potrei aver voglia di scrivere il mio diario con i miei dispositivi mobili e quindi un pad che “gira” su internet mi potrebbe far comodo. Ovunque sono, con qualsiasi dispositivo ho a disposizione il mio foglio con i miei appunti e i miei pensieri… Beh. mica male queste tecnologie mobili…. Oggi quindi ho imparato un sacco di cose sul sofware libero e open souce: confesso che non avevo ben chiara la differenza. Poi questo nuovo notepub e Piratepad: c’è da essere soddisfatti già così. E a scuola? Mi mangio le mani ogni giorno, rimpiango tantissimo la LIM in classe, io che la usavo ogni giorno mi ritrovo a fare lezione senza la possibilità di aprire la classe al mondo… oggi per esempio ho faticato a spiegare la nomenclatura del fiume ai miei alunni di classe terza. Mi sento molto frustrata: mi manca google ricerca immagini, mi manca google maps… Non so più fare scuola senza tecnologie…
Spero che questo percorso iniziato mi arricchisca e mi dia consapevolezza maggiore di ciò che è bene fare e di ciò che è meglio non fare. In educazione è necessario saper distinguere e io sono alla perenne ricerca di nuovi modi e nuovi metodi per rendere migliore e più efficace il mio insegnamento. Chissà se nel villaggio che il prof. Andreas ci aiuterà a costruire troverò le indicazioni che cerco…spero soprattutto di incontrare persone nuove in cammino verso nuove conoscenze come me.

6 aprile
Ecco subito il primo problema con notepub. Al secondo accesso non riesco a fare il login  (mi dice che l’username è già registrato) Per fortuna avevo memorizzato il link del notepub che avevo salvato e sono riuscita ad entrare con quello. Ancora peggio con il telefono e il tablet: il link mi porta a un foglio bianco perchè non essendomi autenticata con quel device, non mi dà l’acceso al file perchè l’ho impostato come privato. Forse dovrò renderlo pubblico per poterci lavorare anche dai miei dispositivi mobili.
Vado a consultare l’help e scopro che c’è un link che porta dritto al mio pad: lo spedisco alla mia posta.

7 aprile

Risolti i problemi con Notepub: adesso riesco a scrivere anche dal mio telefono. Non è molto comoda la tastiera ma sono in fila dal dottore e riesco a prendere appunti…. Bene le tecnologie quando puoi lavorare ovunque da qualsiasi device…

8 aprile
Giornata piena: dalle 8 della mattina fino alle 8 di sera. Stamani mattina ho rimpianto il caro Google Readerì: ho litigato per una mezz’ oretta con Feedly che non aveva memorizzato il feed di Insegnare Apprendere e Mutare (alla fine ci sono riuscita e ho creato anche una categoria apposta per il MOOC). Poi dalle 10 alle 15 a scuola e alle 16 ho partecipato ad un incontro organizzato da Proteo Fare Sapere sul nuovo Regolamento del sistema di valutazione della scuola: tante le criticità e gli aspetti ambigui (per non dire palesemente negativi) di un decreto approvato in tutta fretta da un ministro uscente, senza aspettare il parere del C.N.P.I e delle parti sociali, con quella che sembra una forzatura. Sono uscita stanca e demoralizzata anche da questo convegno: non una parola sull’innovazione della didattica per il miglioramento degli apprendimenti, le ormai solite critiche all’Invalsi e le solite recriminazioni sulla mancanza di risorse per la formazione. Sono del parere che il piangerci addosso non serve a molto, anche se a volte sembra non ci resti davvero molto altro da fare per far fronte a questi provvedimenti legislativi che cadono dall’alto, senza un minimo di confronto e di condivisione. Il mondo della scuola poi ormai rumoreggia solo in sottofondo, ci lamentiamo ma sempre più di rado riusciamo ad indignarci senza arroccarsi a difendere i soliti corporativismi e ci facciamo sentire in modo forte e credibile. Riflettevo sulle possibilità offerte dalla Rete: noi insegnanti possiamo far crescere la cultura della condivisione e del confronto proprio grazie alle tecnologie, prima di tutto tra di noi e poi con i nostri alunni… Penso che anche i blog possano essere un luogo di confronto e di condivisione… Chissà, forse in un futuro, sempre più vicino…(almeno lo spero).

9 aprile
Grazie al prof Andreas per averci spiegato in modo così semplice e interessante piratepad con il videotutorial. Mi è venuta la voglia di pasticciarci un po’. Magari lo uso con le mie colleghe per buttar giù i nostri progettini a più mani, come facciamo con Google Drive. E’ molto bellino e aiuta a tener traccia di chi scrive cosa grazie ai colori diversi: bene, mi è venuto in mente che potremmo farlo usare anche in classe per la scrittura collaborativa… Mica male come strumento… e poi è libero e non bisogna fare l’account! Il prof ha pubblicato un post a coloro che temono di perdersi qualcosa: Bellissima la frase finale:La conoscenza e la competenza non emergono dai manuali d’istruzioni ma dall’esplorazione e dalla pratica quotidiana. Ho subito pensato che a scuola dovremmo riuscire a perseguire quest’obiettivo: accompagnare gli alunni nell’esplorazione e nella pratica quotidiana…
Il post del Prof Andreas la voce degli ultimi mi ha scosso. Non riesco a commentare sul sito: ogni parola mi sembra superflua. Anche qui faccio fatica a riordinare i pensieri… Siamo così indifferenti da permettere che accada tutto questo? Sono sgomenta…
10 aprile
Bello il sito Podcast 3B! Conoscevo i podcast già dai tempi dell’Università ma non avevo mai visto un sito così riccamente fornito e utile per la didattica! Subito aggiunto al mio Feedly con il quale comincio a prendere confidenza. Ho creato varie categorie, comincio ad usarlo con maggior fluidità.
Qualche problema invece con Notepub che mi ha perso gli appunti di un giorno…. Boh, mi toccherà ricostruire…
11 aprile
Tanti gli spunti di riflessione nel nuovo post non solo luci, ho letto e riletto il post con attenzione… Io non ho un account su Facebook, ma ho un blog e finora ho usato i servizi di Google a mani basse…Sono pronta a conoscere e a operare negli interstizi liberi… Grazie Prof, per avermi aperto nuovi spazi, e avermi mostrato le luci e le ombre …

12 Aprile
Notepub mi sta dando qualche problema: ho perso la nota del 7 aprile e non so bene come sia successo… Mi sa che devo migrare su qualche altro servizio on line, su piratepad per esempio… ma anche lì non c’è la garanzia di non perdere i dati. I commenti sono tanti da leggere sotto i post ma pieni di spunti, riflessioni e strumenti utili. Oggi per esempio ho scoperto Simbaloo una specie di bacheca condivisa sulla quale memorizzare i link interessanti di questo laboratorio, Grazie a Natalia che ha avuto questa bellissima idea.Questo MOOC sta veramente rivoluzionando il mio modo di abitare la rete: molti strumenti come i feeds, i servizi di Google e i podcast li conoscevo già e li usavo anche spesso, ma adesso grazie al prof Andreas, sto acquisendo maggior consapevolezza delle loro potenzialità ma anche i loro limiti ossia stiamo scoprendo non solo luci ma anche le loro ombre. In particolar modo sto riflettendo sulla tracciabilità dei miei movimenti nel Web che effettuano i Servizi di Google. Ero una convinta sostenitrice della facilità d’uso e dell’utilità di strumenti come Google Drive: all’Università di Padova li usavamo normalmente, senza alcun timore…. Adesso inizio ad avere qualche dubbio. Non ero un integralista ossia una googlemaniaca ma mi sfuggiva il perchè  alcuni miei colleghi avessero delle remore a fare l’account: adesso credo di aver capito veramente che cosa comporta. Grazie per aver aperto la porta alla riflessione e all’approfondimento.

14 Aprile

Dopo un sabato di riflessione e di indecisione (apro un nuovo blog su WordPress o continuo il vecchio su Blogger?)  oggi mi sono decisa: siamo o non siamo qui per esplorare nuovi intersizi e imparare nuove tecnologie? Il videotutorial del Prof mi ha rassicurata e mi sono lanciata: ecco aperto il mio nuovo blog, la mia nuova casa per questo laboratorio: per adesso è spoglia e poco personale. Domani penso di arricchirla un po’ e personalizzarla in qualche modo: presto arriveranno i primi ospiti, non si può lasciare così anonimo e disadorno… Anche questo è un nuovo strumento da conoscere meglio… Però mi ci sento già bene…

Annunci

Informazioni su lamaestramanu

Insegnante di scuola primaria
Questa voce è stata pubblicata in MOOC e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...